Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Accumulo su FV incentivato, online l’applicativo SIAD per invio richieste

Dal 1° marzo 2018 i soggetti responsabili di impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia dovranno inviare tramite l’applicativo SIAD sia le comunicazioni relative all'installazione dei sistemi di accumulo sia le richieste di valutazione preliminare.

Dal 1° marzo 2018 i soggetti responsabili di impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia dovranno inviare tramite l’applicativo SIAD (Sistema Informativo per l’Acquisizione Dati) sia le comunicazioni relative all’installazione dei sistemi di accumulo sia le richieste di valutazione preliminare.

Questo per semplificare ulteriormente gli adempimenti previsti dalle “Regole tecniche per l’integrazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica”.

Lo ha reso noto il Gse.

Le eventuali comunicazioni relative all’installazione di sistemi di accumulo già inviate mediante posta elettronica certificata o tramite raccomandata – si spiega – non dovranno essere nuovamente trasmesse al Gestore.

Inoltre, come già previsto, non è più necessario inviare la comunicazione di inizio installazione del sistema di accumulo.

In questa prima fase, l’applicativo è utilizzabile per l’invio delle comunicazioni di sistemi di accumulo installati presso impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia; per gli altri impianti di produzione di energia elettrica gestiti dal Gse, rimangono valide le modalità di comunicazione previste nel capitolo 6 delle regole tecniche.

Per le istruzioni d’uso dell’applicativo è disponibile il Manuale Utente dell’applicativo SIAD, mentre per informazioni circa le modalità di compilazione dei questionari è possibile consultare la Guida specifica.