Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Key Energy 2018 si prepara per la sfida degli obiettivi 2030

"Efficienza energetica e rinnovabili le principali leve per tagliare le emissioni, con investimenti per migliaia di miliardi. Ma per gli obiettivi al 2030 servirà un'accelerazione nell'installazione di eolico e FV", spiega Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Tecnico Scientifico della manifestazione di Rimini che si svolgerà dal 6 al 9 novembre prossimo.

Nei giorni della ricorrenza dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, il professor Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Tecnico Scientifico della manifestazione di Italian Exhibition Group, Key Energy di Rimini, ricorda che “per raggiungere gli obiettivi al 2030 occorrerà una forte accelerazione soprattutto delle installazioni eoliche e fotovoltaiche”.

“Il 16 febbraio 2005 – spiega Silvestrini - entrava in vigore il Protocollo di Kyoto. In questi giorni ne festeggiamo la ricorrenza con il buon risultato dell’Europa che, tra il 1990 e il 2016, ha ridotto del 23% le emissioni di CO2. Ma, dopo l’accordo di Parigi, si punta a traguardi ben più ambiziosi. Significativa l’approvazione a gennaio, da parte del Parlamento Europeo, dell’obbiettivo di raggiungere la neutralità dei flussi di carbonio entro il 2050”.

Efficienza energetica e fonti rinnovabili – continua Silvestrini - saranno le principali leve per tagliare le emissioni, con investimenti per migliaia di miliardi. In Italia per raggiungere gli obbiettivi al 2030, che implicano un contributo delle rinnovabili pari al 57% della produzione elettrica, occorrerà una produzione più che raddoppiata per l’eolico e triplicata per il fotovoltaico. Questo implica una fortissima crescita delle installazioni. Nel caso del fotovoltaico, entro due-tre anni si dovrà passare dai 409 MW installati nel 2017 ad una potenza moltiplicata almeno per 7 volte, con un parallela aumento molto rapido dei sistemi di accumulo abbinati al solare”.

“Uno scenario – conclude il professore - che rende sempre più importante l’organizzazione di eventi come Key Energy, Key Wind e Key Solar, che consentono agli operatori del settore di presentare le novità tecnologiche e di confrontarsi con un mercato in rapida evoluzione”.

La prossima edizione Key Energy si svolgerà alla Fiera di Rimini dal 6 al 9 novembre 2018 in concomitanza di Ecomondo.