Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Mercato dei certificati bianchi, la crisi dell’offerta e la cura possibile

Nonostante prezzi record, l'offerta di Tee resta frenata dalle regole: una revisione migliorerebbe il rapporto tra costi e risparmi di energia, contribuendo in modo più deciso agli obiettivi comunitari. Un intervento di Dario Di Santo, direttore di Fire, Federazione italiana per l'uso razionale dell'energia.

Il prezzo dei Tee continua a salire, come peraltro prevedibile in seguito all’incertezza causata dalle maxi-frodi emerse nel 2017 e all’andamento delle emissioni mensili di certificati.

Il valore medio delle contrattazioni spot nell’ultima sessione di gennaio ha superato i 387 euro/Tee, mentre il valore tendenziale del rimborso tariffario, cui è legato il costo del sistema, viaggia verso ...

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO