Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il fotovoltaico sul tetto che scotta: come cambia la resa con le diverse coperture

Un ricercatore della School of Architecture & Design della Kansas University ha testato le prestazioni di un impianto fotovoltaico su tre differenti coperture – nera, bianca e a tetto verde - arrivando a conclusioni interessanti e non intuitive.

Agli impianti fotovoltaici, si sa, piace il sole ma non il caldo: le alte temperature infatti diminuiscono le prestazioni dei moduli, specie di quelli al silicio, la tecnologia più diffusa sui nostri tetti.

Si stima che una temperatura media annuale superiore di 2 °C rispetto al valore usato nel calcolo di riferimento abbassi la performance ratio di circa l’1% (vedi QualEnergia.it, La performance ratio dell’impianto FV: cos’è e come viene influenzata).

Importante dunque considerare le caratteristiche della copertura su cui si va a installare il sistema anche da questo punto di vista.

A riguardo, segnaliamo ...

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO