Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Revamping eolico e solarizzazione dei tetti per la transizione energetica della Sicilia

La transizione dalle fonti fossili a quelle rinnovabili per soddisfare la domanda elettrica in Sicilia richiederebbe una produzione di 3 volte maggiore rispetto a quanto prodotto da eolico e FV nel 2016. Serviranno nuove reti e accumuli per gestire questo output da rinnovabili. Un report spiega come.

Domenica 10 settembre 2017 per sei ore (dalle 11 alle 17) la Sicilia ha esportato elettricità verso il continente attraverso il nuovo elettrodotto sottomarino che la collega alla Calabria (Sorgenti-Rizziconi).

Lo stesso giorno la produzione da fotovoltaica ed eolico ha costretto alla fermata gli impianti termoelettrici. In totale l’esportazione è stata di circa 1,3 milioni di kWh.

In seguito, lunedì 11 settembre, i produttori attivi in Sicilia hanno offerto la loro elettricità a prezzi molto più bassi della norma.

Sebbene questo evento sia capitato di domenica, si può affermare che sia in atto una rivoluzione del sistema energetico che coinvolge anche la zona siciliana.

Così esordisce il "Sicily Solar Report 2017" curato da Mario Pagliaro, Francesco Meneguzzo, Lorenzo Albanese del CNR, insieme a Mario Pecoraino.

Secondo il documento ...

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO