Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Sonnen, come aggregatore nel FV residenziale tedesco

Le slide di Vincenzo Ferreri, Direttore di sonnen in Italia, presentate nel corso del convegno "Le prospettive dell’accumulo abbinato al fotovoltaico in Italia", che si è tenuto a Key Energy.

È possibile avere energia senza inquinare e a basso costo? Ed è possibile aumentare i benefici sia dei clienti finali che della collettività con i sistemi di accumulo domestico?

La risposta, come sappiamo è "sì, è possibile produrre in modo conveniente energia già da anni grazie alle energie rinnovabili ed è possibile fare un altro step verso una maggior autonomia e riduzione dei costi energetici delle famiglie ed una maggiore efficienza di rete grazie ai sistemi di accumulo intelligenti gestiti come fossero una community".

Sono questi gli assunti da cui è partita la presentazione di Vincenzo Ferreri, Direttore di sonnen in Italia, realizzata nel corso del convegno "Le prospettive dell’accumulo abbinato al fotovoltaico in Italia", che si è tenuto a Key Energy nella prima decade di novembre.

In Germania, ha spiegato Ferreri, sonnen con i suoi sistemi di storage svolge già un ruolo di aggregatore, offrendo anche servizi alla rete. Dal 2019 in poi - aveva spiegato Ferreri in un'intervista a QualEnergia.it - l'azienda immagina di poter applicare lo stesso modello di business anche in Italia, a seguito di una evoluzione normativa in tema di aggregatori. Con quali vantaggi per l'utente e per la rete?

Riportiamo di seguito le slide di Ferreri per un approfondimento su questi temi.