Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Fotovoltaico e industria, 32 inverter SMA per l'impianto di un'azienda ortofrutticola

Il sistema, entrato in funzione a settembre 2017, ha una potenza di 882 kWdc e 760 kWac e un rendimento annuo di circa 1.000 MWh.

Nata nel 1997 dall’unione di alcune delle più importanti cooperative del settore, APO Scaligera è una delle maggiori realtà ortofrutticole del territorio veronese. L'azienda ha deciso di dotarsi di un impianto fotovoltaico per ridurre il costo energetico della propria produzione.

Prima di poter dare avvio alle operazioni di installazione dell’impianto fotovoltaico è stato necessario riqualificare le coperture dei vari capannoni dello stabilimento principale di S. Maria Zevio (VR).

I tetti a botte hanno richiesto interventi di smantellamento delle lamiere che incappucciavano le coperture in amianto, lo smaltimento dell’amianto di risulta, l’applicazione della nuova coibentazione e delle nuove coperture.

I tetti piani sono stati invece rinnovati con zavorre in cemento senza necessità di forature nel tetto, mentre i tetti a shed sono stati sostituiti da nuovi cupolini la cui inclinazione ha permesso di ottenere la massima funzionalità dei pannelli.

L'impianto fotovoltaico

Una volta completate le operazioni di riqualificazione delle coperture, si è potuto procedere all’installazione del nuovo impianto fotovoltaico composto da 3.206 moduli Winaico modello WST-275P6 275W poly collegati a 24 inverter SMA STP25000TL-30 e 8 inverter SMA STP20000TL-30.

L’impianto, entrato in funzione a settembre 2017, ha una potenza di 882 kWdc e 760 kWac e un rendimento annuo di circa 1.000 MWh.