Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Progetti d’impresa in tecnologie sostenibili, un bando internazionale

Resterà aperto fino al 21 giugno 2017 il bando internazionale Climate Launchpad dedicato ai progetti d’impresa in tecnologie sostenibili e cleantech promossa in Italia da Aster, società della Regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale. A settembre i 10 progetti selezionati parteciperanno alle finali nazionali di Bologna.

Resterà aperto fino al 21 giugno 2017 il bando internazionale Climate Launchpad dedicato ai progetti d’impresa in tecnologie sostenibili e clean tech promossa in Italia da Aster, società della Regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale, partner di Climate-Kic, il più grande partenariato pubblico-privato in Europa per la lotta ai cambiamenti climatici.

Per iscriversi occorre compilare entro il 21 giugno i moduli presenti sul sito dedicato (vedi link).

Climate Launchpad, organizzata in 35 paesi, seleziona aspiranti imprenditori domiciliati in Italia e startup costituite dal 1° gennaio 2016, che non abbiano ancora prodotti sul mercato o che non abbiano già ricevuto investimenti esterni superiori ai 200 mila euro.

La competizione prevede 3 diverse fasi: inizialmente saranno selezionati 10 aspiranti imprenditori, che dal 29 al 30 giugno parteciperanno a un momento di formazione (boot camp) con gli esperti di Climate-KIC per mettere a punto la presentazione (pitch) del loro progetto di impresa.

A settembre i 10 progetti selezionati parteciperanno alle finali nazionali di Bologna.

I premi

I primi 3 classificati riceveranno un premio in denaro (1.000 il primo, 600 euro il secondo e 400 euro terzo) e parteciperanno alle finali mondiali, che si terranno il 17 e 18 ottobre a Limassol (Cipro). Al vincitore saranno assegnati 10.000 euro, al secondo classificato 5.000 euro e al terzo 2.500 euro.

I primi 10 finalisti a livello mondiale avranno anche accesso al programma Climate-KIC Accelerator (vedi link) dedicato alle start-up attive in ambiti rilevanti per il cambiamento climatico.

Premio speciale Gianni Fondriest

La competizione italiana sarà arricchita da tre premi speciali offerti dal consorzio Proambiente, rispettivamente di 1000, 600 e 400 euro, alla memoria di Gianni Fondriest, imprenditore di Deltatech (FC), impresa hi-tech fondata intorno al 1990, detentrice di moltissimi brevetti che tra i propri clienti può vantare imprese importanti come: Ferrari F1, Ducati Corse, RFI, Ima, Tetra Pak, Centro Ricerche Fiat, Alstom Ferroviaria, Lamborghini, Pagani e Maserati.