Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Uno studio del MIT: per il clima serve una carbon tax

Le energie rinnovabili sono sempre più competitive, ma questo non basta per lasciare sotto terra le fossili: senza una fiscalità che faccia pagare a carbone, petrolio e gas i danni che producono, le fonti sporche continueranno a essere più convenienti dal punto di vista economico. Uno studio dei ricercatori del Massachussets Institute of Technology.

Negli ultimi anni nel campo ambientalista molti hanno pensato che la transizione energetica sia inevitabile perché mossa, oltre che dalla necessità di fermare il global warming, dall'inesorabile calo dei costi di produzione dell'energia da fonti rinnovabili. Un nuovo studio pubblicato al MIT di Boston avverte che non esattamente è così.

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO





Commenti

Potrebbe stupire che anche al

Potrebbe stupire che anche al MIT c'è chi cavalca la teoria dei "Cambiamenti Climatici Antropogenici" e ne da colpa alle emissioni di gas serra.Poi, per fortuna, sanno che lquello che primariamente conta sono le tecnologie e che quindi la transizione energetica non potrà certo fare voli pindarici senza questa, per prevenire il salto nel "buio" e la "decrescita in-felice", chiaramente dietro langolo di certe fuorvianti teorie.Auguriamoci che questi ricercatori del MIT spendano un po del loro prezioso tempo, - visto che credono in quelle teorie - per approfondire il tema della emission i di GHG (gas serra) conteggiando tuttTUTTE le emissioni di CO2, CH4 e N2O in atmosfera, includencdo anche quelle della "fase pre-combustione" che, stranasmente, sono totalmente non considerate. E questo in particolare riguarda l'estrazione del Gas Naturale dai giacimenti.Poi ne parlino con i loro colleghi dell'UN-IPCC,, così magari fanno un passo avanti sulle loro stesse teorie.