Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Sui tetti dei centri commerciali USA potenziale fotovoltaico per 62,3 GW

Un nuovo rapporto dell’organizzazione ambientalista Environment America giunge alla conclusione che sui tetti dei centri commerciali statunitensi si potrebbe installare una potenza fotovoltaica sufficiente a garantire il fabbisogno elettrico di oltre 7 milioni di famiglie americane.

In larga parte pianeggianti e quasi mai in ombra, i tetti dei centri commerciali rappresentano spesso dei siti ideali per l’installazione degli impianti fotovoltaici. L’organizzazione ambientalista statunitense Environment America ha voluto quantificare il potenziale di produzione solare di questi siti, giungendo alla conclusione che i tetti dei 102.000 centri commerciali USA potrebbero ospitare 62,3 GW di potenza fotovoltaica e soddisfare così il fabbisogno elettrico annuo di almeno 7 milioni di famiglie statunitensi (equivalente al consumo elettrico di 7.500 centri commerciali Walmart).

Questo il risultato principale del rapporto “Solar on Superstores”. Grazie al solare, i centri commerciali potrebbero ridurre in media del 42% la propria bolletta elettrica (8,2 miliardi di dollari l’anno complessivamente).

Di recente, il National Renewable Energy Laboratory (NREL) aveva calcolato che sui tetti degli Stati Uniti si potrebbero ospitare tanti impianti solari da soddisfare almeno un quarto del fabbisogno elettrico del Paese.

Un recente studio relativo al settore retail realizzato dall'associazione americana Solar Energy Industries Association (SEIA) ha rilevato che Walmart è la società leader per l’installazione di impianti fotovoltaici su tetto negli Stati Uniti, con 142 MW già installati. Lo stesso rapporto di SEIA era arrivato alla conclusione che le 25 principali aziende del retail degli USA hanno già installato 1.462 sistemi solari presso edifici di loro proprietà.

Il rapporto "Solaron Superstores" di Environment America (pdf)