Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Fotovoltaico europeo, torna la crescita ma non sono rose e fiori

Dopo tre anni di calo il settore fotovoltaico in Europa torna di nuovo a crescere: nel 2015 si sono installati 8 GW, quasi il 15% in più rispetto ai 6,95 GW dell'anno precedente. Ma l'incremento è dovuto principalmente ad un solo mercato nazionale ed è comunque molto inferiore alla media mondiale.

Dopo tre anni di calo seguiti al record del 2011, il fotovoltaico in Europa torna a crescere: nel 2015 si sono installati 8 GW, quasi il 15% in più rispetto ai 6,95 GW dell'anno precedente. Sono queste le prime stime dell'associazione di settore SolarPower Europe (la ex-EPIA).

Come sottolinea anche l'amministratore delegato di SolarPower Europe, James Watson, l'aumento del 2015 si basa però principalmente sul forte sviluppo del Regno Unito, giacché le connessioni nella gran parte degli altri Paesi europei sono rimaste sostanzialmente stabili.

Inoltre, il +15% europeo va messo in relazione ad un aumento a livello mondiale di oltre il 25%, dai 40,1 GW di nuova potenza del 2014 a fino agli oltre 50 GW.

"Il solare ha bisogno di chiari segnali da parte dei decisori politici europei", sottolinea Watson, spiegando che questa fonte "è oggi competitiva negli usi residenziali e commerciali nella maggior parte dei Paesi Ue e gli investitori hanno bisogno di un quadro politico certo per la generazione, l'autoconsumo e l'accumulo di energia solare".

Su queste pagine abbiamo parlato della performance abbastanza deludente della Germania: in questo mercato nel 2015 si è scesi al di sotto di 1,5 GW di installato annuo, una potenza molto inferiore rispetto al corridoio previsto da Berlino, che per l'anno scorso si prefiggeva di installare tra 2,4 e 2,6 GW.

La Germania dovrebbe avere al momento in totale poco più di 40 GW di potenza da FV installata. Non è dunque più il Paese con più fotovoltaico al mondo. Infatti, installando circa 15 GW nel solo 2015 la Cina le ha rubato il primato, arrivando a circa 43 GW.

Anche in Italia, come sappiamo, il 2015 del FV è stato magro: tra gennaio e novembre 2015 si sono installati 270 MW, possiamo quindi stimare per l'intero anno una potenza installata non superiore ai 300 MW.

C'è stato, dunque, un sensibile calo rispetto ai 385 MW del 2014, anche se sui dati dei primi mesi di quell'anno, va detto, hanno pesato gli strascichi del Conto Energia e se confrontiamo il periodo giugno-novembre 2015 con lo stesso periodo del 2014 c'è stata una crescita del 22%.

La nota di SolarPower Europe (pdf)