Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il fine vita dei moduli FV e il GSE che batte cassa

A partire dall’11° anno di incentivazione, il GSE tratterrà dalle tariffe incentivanti dei primi tre e di parte del IV Conto Energia una quota a garanzia della gestione dei rifiuti per i pannelli fotovoltaici. La somma verrà restituita una volta accertato l’avvenuto adempimento degli obblighi previsti dal D.Lgs 49/2014.

L’UE aveva disposto, con la Direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), che i responsabili della gestione dei RAEE fossero i produttori delle apparecchiature stesse, proporzionalmente alla quantità dei nuovi prodotti immessi sul mercato, attraverso l’organizzazione e il finanziamento di sistemi di raccolta, trattamento e recupero dei rifiuti ...

Questo contenuto è riservato agli Abbonati a QualEnergia.it PRO
Seleziona una delle due seguenti opzioni:
Già abbonato a QualEnergia.it PRO?
Accedi subito a questo contenuto.
NON sei abbonato?
Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati.
QualEnergia PRO





Commenti

Questo GSE, nato per

Questo GSE, nato per amministrare la rivoluzione energetica legata alle tecnologie, a suo tempo ancora emergenti, delle FER, oggi si è trasformato nel solito stipendificio erogatore di vessazioni di modello nazionale. Prende i soldi che tutti, magari malvolentieri, paghiamo in bolletta per un ben definito scopo ma piuttosto che erogarli con la dovuta correttezza e puntualità, allarga i suoi compiti istituzionali mettendo personaggi a valutare il “… potenziale nazionale di applicazione della cogenerazione ad alto rendimento e del teleriscaldamento efficiente” (mentre pantalone paga il loro stipendio per fare altre cose), complice un'Autorità bene addomesticata, continua a sputare sentenze, ad organizzare depositi fruttiferi, ad inventare occasioni per ritardare, dilazionare, profferire continue minacce di sospensione del pagamento degli incentivi. I soldi sono miei e ve li do quando credo, voglio, e solo se fate da bravi! Partendo dall’ipotesi che i possessori di impianti fotovoltaici sono tutti ladri, diffida dall’installare impianti di accumulo fino a quando il signor normatore di turno non viene a spiegarci come fare, quale professionista arruolare, quali e quanti moduli compilare ed inviare… naturalmente per via telematica! E solo per prevenire truffe. Intanto non riesce (o non vuole visto che ci prova da dieci anni) a pretendere dai distributori la tempestiva e dovuta (visto che si tratta di servizio retribuito e pagato dal solito pantalone) puntualità nella trasmissione dei dati di produzione degli impianti. E non si tratta, attenzione, di cibernetico accesso diretto ai dati bensì di umile trasferimento di tabulati.
… un impianto fotovoltaico da 3 kW:
- Nel 2015 ha prodotto 3880 kwh
- Incentivo corrisposto nell’anno 2015 per 2545 kWh
-Incentivo che verrà corrisposto al 31 marzo 2016 per 850 kWh
-Totale incentivo corrisposto per 3400 kWh
Il resto (salvo sopravvenienza modifiche procedurali), e non tutto, …. a giugno 2016!
Complimenti!

ancora sul FV

Mai dire mai recentemente ( articolo di Qualenergia )qualcuno ha proposto di sospendere l'incentivo nel momento in cui l'energia assumesse valori negativi , chiederemo anche alle banche se qualora l'energia assumesse valore negativo se si potrà sospendere il pagamento sino a quando l'energia tornerà positiva ???

Chissà ?

Massimo

Perchè Qualenergia non chiede al GSE a quanti abbiano pagato le eccedenze dello scambio sul posto ?
una enormità di persone non lo ha ricevuto ..... perchè ? il GSE dice che i venditori di energia non hanno comunicato i dati ..... (sarebbe interessante sapere di piu' in merito) Molti dei 530.000 impianti domestici quasi totalmente SSP hanno dato alla rete penso il 70% dell'energia prodotta, che Enel ed altri venditori , si sono rivenduti subito magari a Noi stessi e glieli abbiamo già pagati in bolletta.
Loro li avrebbero dovuti ripagare ( se richiesto ) al prezzo stabilito dalla formula magica a circa 0,07 euro. Ma ancora a quanto pare non hanno pagato neanche il 2012 . Nella relazione annuale GSE questo dato non esiste o mi è sfuggito . Se fosse vero questo ,indicativamente su 19 GW di FV di cui il 38% in Scambio sul Posto dunque 6,65 GW x circa 7,5GWh che sicuramente avranno immesso in rete circa il 70% dell'energia circa 5 GWh immessi in rete che hanno in ostaggio da pagare da diversi anni a 0,07 , sono circa 350.000.000( milioni )all'anno che se distribuiti su 530.000 impianti domestici risulterebbero essere 660,00 euro per impianto in SSP di media ????

Intanto la raccolta

Intanto la raccolta differenziata non avanza.
Trovare prodotti alla spina è un impresa.
Vengono costruiti nuovi inceneritori.
Dicono che è vietato gettare cicche ed immondizia ma non hanno mai fatto una multa.
Siamo pieni di Ethernit (cemento-amianto)
I diesel possono inquinare liberamente

MA I PANNELLI FV SONO LA LORO UNICA PREOCCUPAZIONE!!!

Fine vita FV

La prima domanda che mi pongo è : perchè il GSE ( MISE in realtà ) sta spingendo per far finire la vita del FV a 20 anni ?

Sappiamo benissimo che il FV a 20 anni dovrebbe ancora dare male andando il 70-75 % del valore iniziale se le perdite mantegono quanto promesso , direi che probabilmente sarà vero.

allora facciamo un esempio 1 MW realizzato nel 2006 con pannelli da 220 W allora quelli si trovavano se non piu piccoli tanti anche da 180 W

dunque tra i 4500 e 55000 pannelli . dunque tra 45.000 euro e 55.000,00 euro che verranno congelati ( 5.000,00 euro anno circa )

Facciamo un esempio 1 MW installato al centro italia produceva 1,3MWh inizialmente

diciamo che al 2025 ne produrrà se tutto va bene 950.000 KWh anno

Diciamo che siamo nel 2025, finiti gli incentivi che il prezzo dell'energia rimanga questo solo per fare un esempio ad oggi .

dunque l'unico introito che mi rimane ammesso è la fatturazione dell'energia dunque 910.000 kWh x 0,045 = 40.950,00 euro anno

Se devo pagare un manuntentore non tutti i giorni diciamo che spendo 10.000,00 per gestire controllare risolvere eventuali guasti , mettiamo che guasti agli inverter pannelli e costi accessori 5.000,00 assicurazione sarà sempre piu' cara in quanto l'impianto vecchio altri )ne spenda altri 7.000,00 all'anno + devo pagare l'affitto del terreno in quanto scaduto il contratto ventennale ed il proprietario mi chiede 1 /10 del valore a metro quadro ( 10 euro dell'area) industriale 2,5Ha

25.000 mq per 1,euro = 20.000,00

: totale spese = 42.000,00 .

40950-42000 = -1050,00 PERDITA SECCA Smonto l'impianto in quanto non è un business, anzi non lo smonto perchè ho pagato lo smaltimento solo dei pannelli , ma le strutture ? il cemento ? i quadri ? le lascio al proprietario del terreno e scappo di corsa ?!

Se quanto ho scritto è plausibile( qualcuno mi smonti il ragionamento )

questo vuol dire che tra 10 anni cominceremo a smontare gli impianto (per quanto energeticamente abili almeno al 70% )

Ci sarà la corsa allo smontaggio dunque dei 19 GW di oggi comincerà il cammino all'indietro rispetto agli obbiettivi di KYOTO ,DI Parigi ? DI ..... .

Mi domando se questo accadrà e come sembra stanno preparando il terreno perchè accada , spaventando chiunque abbia realizzato FV grattandogli appena possibile certezze acquisite ,vita sempre piu' difficile in quanto il Soggetto responsabile deve avvalersi di commercialisti avvocati ed esperti dunque mollerà l'osso .

e dei 19 GW se ne smnterà tutta quella parte che era nata solo per speculare e mungere incentivi, rimmarrà funzionante quanto fatto per autoconsumo ad oggi non piu' del 35% datti GSE .

Questo cosa vuol dire ? che da 19 GW nel 2030 torneremo a 7 GW di FV Funzionante e tutto il resto al macero ? dunque 14 GW in meno.

Ora legate questo ragionamento a quanto ha dichiarato Starace il 15 dicembre
http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/rubriche/ContentItem-8b7e9ffe-d054-487...

Smantelleremo le centrali ( N°23) e lerealizzeremo con tecnologie sostenibili le un ammontare di 13GW ( dati qualeenergia )

Cosa vuol dire che Enel che oggi ha fatto investire gli altri , facendo pagare a ( Pantalone/Noi/Stato) gli incentivi , ha evitato per 20 anni di investire Lei in Italia ( in quanto prezzi troppo alti per Loro ) commercializzano a Noi stessi l'energia che ci produciamo rcarata di buoni margino fanno gli esattori per lo stato ) e quando il costo del solare sarà alla portata di essere piu' conveniente del nucleare dove continuano ad investire, tornano ad investire in talia , quando smantellano gli investitori , oppure faranno un OPA ( offerta publica di acquisto di tutti gl impianti in dismissione che ancora producono e che a costo zero ne verranno in possesso ??

Sto raccontando un Film di fantascienza o potrà essere un reality ?

a Voi dirmi se sono sotto effetto di stupefacenti ....

Massimo

Pare che dobbiamo essere

Pare che dobbiamo essere continuamente puniti per aver osato installare impianti FV...
Quale sarà la prossima norma GSE? Un'ora al giorno in ginocchio sui ceci per aver voluto usare energia solare, altrimenti decadono gli incentivi?