Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Rinnovabili Italia, la foto GSE: già dal 2014 oltre target 2020

Il GSE pubblica la 3° Relazione biennale dell’Italia sui progressi realizzati nella promozione e nell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, il Progress Report 2015. Già a fine 2014 il nostro paese copriva con le rinnovabili il 17,1 % dei consumi finali di energia, oltre l'obiettivo UE 2020.

A livello non ufficiale lo si sapeva già, ma ora arriva la conferma in un rapporto GSE. Già a fine 2014, il 17,1 % dei consumi finali di energia italiani è stato coperto grazie alle fonti rinnovabili, un valore superiore al target assegnato all’Italia dalla Direttiva 2009/28/CE per il 2020 (17%) e non distante dall’obiettivo individuato dalla Strategia Energetica Nazionale (19-20%).

Il dato è contenuto – assieme a molti altri – nella 3° Relazione biennale dell’Italia sui progressi realizzati nella promozione e nell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, il Progress Report 2015 (allegato in basso).

Il documento, predisposto dal GSE come previsto dal D.Lgs. 28/2011 ed inviato dal Ministero dello Sviluppo Economico alla Commissione Europea, illustra, fino al 2014, i risultati raggiunti dall’Italia nel conseguimento degli obiettivi fissati dalla Direttiva 2009/28/CE.

Le informazioni contenute riguardano molteplici aspetti: dati statistici sull’energia da fonti rinnovabili prodotta e consumata, scenari di consumo fino al 2020, misure adottate per promuovere le energie rinnovabili (regimi di sostegno nel settore elettrico, termico e dei trasporti, procedure autorizzative, misure relative alle reti elettriche, del gas naturale e di teleriscaldamento, funzionamento del sistema delle garanzie di origine, misure trasversali), effetti ambientali ed economici (riduzione netta delle emissioni di gas a effetto serra, variazione del prezzo dei prodotti agricoli e della destinazione dei terreni, disponibilità di biomassa).

Tali risultati, al netto degli effetti generati dal calo dei consumi e della disponibilità di dati statistici più accurati sul settore termico, sono il frutto delle diverse misure pubbliche di sostegno e promozione avviate nel corso degli anni, cui la relazione dedica ampio spazio.

Il Progress Report 2015 del GSE (pdf)