Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Green public procurement: ecco i criteri ambientali minimi

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 24 dicembre 2015 che adotta i Criteri Ambientali Minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici e per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.16 del 21-1-2016) il DM 24 dicembre 2015 che adotta i Criteri Ambientali Minimi (CAM) per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici e per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione.

Il documento (link in basso) si inserisce nel Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (PAN GPP) per ridurre gli impatti ambientali degli interventi di nuova costruzione o ristrutturazione/manutenzione degli edifici e per aumentare il numero di appalti verdi.

Per incentivare questo meccanismo le stazioni appaltanti comunicheranno i dati relativi alla gara all’Autorità anticorruzione (Anac).

Decreto 24 dicembre 2015 - "Adozione dei criteri ambientali minimi per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione e criteri ambientali minimi per le forniture di ausili per l'incontinenza."