Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Agenzia Casa Clima gestirà il meccanismo dei certificati bianchi per l'Alto Adige

L’Agenzia Casa Clima sarà competente per la Provincia di Bolzano per la gestione e la consulenza dei certificati bianchi. Lo ha deciso la Giunta provinciale.

La Giunta provinciale di Bolzano ha deciso di affidare all’Agenzia Casa Clima l'incarico di costruire una rete di competenze per la gestione e la consulenza in materia di certificati bianchi o titoli di efficienza energetica (TEE). L’Agenzia Casa Clima sarà il partner per conto dell’ente pubblico e svolgerà funzioni di consulenza e accompagnamento anche dei Comuni, delle aziende e dei privati. L’impegno finanziario per questo intervento sarà coperto dal ricavato degli scambi sul mercato dei certificati bianchi. La scelta della Provincia è legata al fatto che il conseguimento dei certificati bianchi implica un notevole impegno burocratico e conoscenze tecniche spesso solo alla portata di grandi aziende e istituzioni.

Secondo l’assessore provinciale all’energia e all’ambiente, Richard Theiner, che ha portato il tema all’attenzione della Giunta, i TEE sono uno "strumento interessante per concretizzare la strategia Klimaland di tutela del clima in Alto Adige".

I certificati bianchi sono titoli negoziabili che attestano il risparmio energetico conseguito da vari soggetti grazie aspecifici interventi di efficienza energetica, come il risanamento di edifici, sostituzione di impianti di riscaldamento, acquisizione di nuovi macchinari aziendali. I titoli sono emessi dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) e corrispondono ai risparmi ottenuti in un periodo tra 5 e 8 anni. I certificati bianchi sono trattati alla Borsa del GME (Gestore Mercato energetico) e hanno come obiettivo ddi stimolare il risparmio energetico e l’attuazione di misure di efficienza.

Ricordiamo che prima di Natale sono state revocate quattro schede tecniche di quantificazione dei risparmi conseguibili da progetti di efficientamento energetico ed è stata  aggiornata quella sul teleriscaldamento nel settore civile (QualEnergia.it).

Un'altra novità era stata comunicata dal GSE: a partire dal 1° gennaio 2016 i soggetti titolari dei progetti di efficienza energetica che intendono effettuare una richiesta di trasferimento di titolarità dovranno attenersi ad una nuova procedura operativa.