Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il 2013 è la data di inizio della fine delle fonti fossili?

Nel 2013 la nuova potenza elettrica installata nel mondo da rinnovabili è stata di 143 GW contro i 141 GW da fonti fossili. Il dato fornito da Bloomberg New Energy Finance potrebbe segnare il punto di svolta nella transizione energetica globale, considerando che le previsioni parlano di un'accelerazione di questo "shift" entro il 2030.

Segnale ai 'naviganti', ai politici distratti e ai nostalgici dell’energia centralizzata, quelli di ... “senza grandi centrali come facciamo a far viaggiare i treni?”. Nel 2013 con 143 GW di potenza da fonti rinnovabili installata nel mondo contro i 141 GW da centrali che bruciano fonti fossili c’è stato forse il punto di non ritorno dell’energia. Un anno che forse tra qualche anno ricorderemo come una svolta nella transizione energetica mondiale. Il dato lo ha fornito ieri Bloomberg New Energy Finance nel suo summit annuale di New York.

Secondo gli analisti di BNEF il processo di sostituzione di fonti dovrebbe accelerare entro il 2030: la potenza da rinnovabili dovrebbe superare di 4 volte quelle delle fonti fossili, gas, carbone e petrolio. Il grafico dà l’idea di quanto detto e di come il sistema elettrico si potrebbe spostare verso l’energia pulita (che, secondo noi, non è nucleare, che viene però qui considerato). Un processo già osservato nell’Unione Europea già da alcuni anni (vedi sotto).

I prezzi dell’energia solare ed eolica continuano a calare e in molti aree del mondo hanno raggiunto la grid parity. L’energia solare, che oggi copre solo l’1% dell’elettricità su scala mondiale, secondo la IEA, sarà la principale fonte energetica entro il 2050. La curva di apprendimento di queste e altre tecnologie rinnovabili è ancora in evoluzione, ma diverse centinaia di miliardi di dollari di investimenti saranno necessarie ogni anno.

La questione allora non è se il mondo sperimenterà una transizione verso le energie rinnovabile, ma è capire quanto tempo ci vorrà. Le lobby che resistono sono già in moto per ritardare e annacquare questo processo, attraverso strategie non sempre palesi, come quelle di assecondare una normativa favorevole alla penetrazione delle fonti pulite, per poi azzoppare il settore grazie alla solida, almeno finora, alleanza con la politica.

Tornando alla nuova potenza elettrica installata nell’Unione Europea va ricordato che nel 2014 il 79% era da fonti rinnovabili (e senza atomo). Si è aggiunta l'anno scorso molta più nuova capacità da fotovoltaico che da carbone e gas messi assieme. E queste due fonti fossili insieme fanno solo la metà della potenza eolica connessa alla rete lo scorso anno. Dal 2000 al 2014 nell'UE, su una nuova potenza totale installata di circa 913 GW, 378 GW è stata da energie rinnovabili, cioè quasi il 42% del totale (Qualenergia.it).





Commenti

emirati e mondo

Lo studio degli Emirati è tanto più soddisfacente e pragmatico perchè guarda principalmente al breve periodo e lo fa, conti alla mano, in termini operativi. Guardare più il là nel tempo e su scala globale è inevitabilmente più difficile e fumoso, c'è poco da fare. La IEA ha sempre cercato di stare fortemente con "i piedi per terra" riguardo alle rinnovabili. Quello che possiamo dire è solo che - finora - avere i piedi di piombo ha permesso di sottovalutare sistematicamente il potenziale delle rinnovabili. Sottolineo finora, sul futuro non ci sono garanzie, ovviamente. Ma la velocità con cui scendono i costi di generazione e accumulo è talmente impressionante, che finora sono proprio i soggetti più solidi/pragmatici ad aver preso le cantonate più grosse. Per la IEA i 6 cent kWh del bid che ha vinto per il Mohammed bin Rashid Solar Park dovevano essere raggiunti solo nel 2050, e invece è successo a gennaio 2015. Per questo i Bloomberg sono tanto eccitati, ma come andranno a finire le cose tra 10 anni non lo sa nessuno: bisogna tenere gli occhi su USA e Cina: se la Cina inizierà a fare una linea HVDC dal deserto del Gobi, allora avremo un buon indizio per dire che per il carbone è veramente finita. :)

Benissimo la progressiva

Benissimo la progressiva crescita delle rinnovabili importante gestire la crescita in maniera ragionevole senza forzarla troppo fuori da un'ottica mercato.... e senza l'afflato ideologico che caratterizza questi articoli e la loro chiave di lettura piuttosto falsata. Infatti come al solito ha poco senso limitare il confronto alla potenza installata, in quanti sanno che 140 GW di fonti fossili producono in un anno ben più di 140 GW rinnovabili... e che quindi "il punto di non ritorno dell'energia" è lì da venire?

@enry
Il Trentino Alto Adige da sempre produce da rinnovabili molto più del suo fabbisogno elettrico, ma forse Trentino e Costarica hanno risorse che altri paesi/regioni non hanno.

Che le rinnovabili siano

Che le rinnovabili siano destinate ad aumentare è un dato di fatto, sono d'accordo.

Dubito che la progressione sia lineare nel lungo termine. Come spiegato bene nel report allegato all'articolo di qualenergia sui progetti degli emirati arabi, c'è uno zoccolo di generazione "convenzionale" che non potrà essere scalzato, in quanto necessaria a coprire l'intermittenza non programmabile delle altre fonti. L'unica alternativa sarebbero accumuli su larghissima scala, una quantità che però non sembra alla portata dei prossimi due decenni.

Rinnovo l'invito a guardarsi il report degli emirati arabi, è l'approccio più razionale e meno ideologico che ho letto finora.

il miscredente

Roberto chiedilo al Costarica...è tre mesi che va solo a rinnovabili...non è impossibile.

2030 in Italia

Secondo me nel 2030 in Italia la domanda di energia elettrica verrà soddisfatta nel seguente modo:

• 20% da idroelettrico
• 15% da eolico
• 30% da fotovoltaico e solare termodinamico
• 10% da biomassa e geotermico
• 25% da termoelettrico a gas e importazioni

Vista l'elevata diversificazione di produzione di energia elettrica il ruolo centrale lo avranno le reti smart grid e i sistemi di accumulo.

Cordiali saluti

“senza grandi centrali come

“senza grandi centrali come facciamo a far viaggiare i treni?”.'

???? Dove posso comprare un biglietto di treno che viaggi a FV?... Un roma-milano presto di mattina, da ottobre a marzo, per esempio... con ritorno serale.

Siete im pa ga bi li!

R.

Il nucleare...

Il nucleare tra le energie pulite non mi piace molto (rivedere il diagramma a barre)...