Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Germania, superati i due milioni di impianti solari termici

Con altri 112mila nuovi impianti solari termici operativi nel 2014 in Germania si è arrivati a oltre 2 milioni gli impianti totali, un raddoppio avvenuto in 7 anni. A fine 2014 in Germania è installata una superficie di collettori di 18,4 milioni di metri quadrati, pari a quasi 13 GW termici. Ma il potenziale della tecnologia è ancora molto elevato.

Altri 112mila nuovi impianti solari termici operativi nel 2014 in Germania e si è superata quota 2 milioni gli impianti totali nel paese, un raddoppio avvenuto in 7 anni (nel 2007 erano poco più di un milione).

I circa 900mila m2 di collettori installati nel 2014 sicuramente rappresentano un ulteriore leggero calo rispetto all’anno precedente, ma il potenziale della tecnologia non si ferma qui, visto che si stima che due terzi degli impianti di riscaldamento dovranno essere sostituiti a breve e almeno 3 milioni di boiler sono considerati inefficienti e superati. Non solo a livello domestico, ma anche nel settore terziario e industriale la potenzialità di richiesta di calore a bassa e media temperatura è grande e il solare termico può rispondere a questo fabbisogno.

Al momento la produzione da solare soddisfa marginalmente il fabbisogno di energia termica della Germania. Secondo le associazioni di categoria tedesche (BDH e BSW) sfruttare molto di più questa tecnologia è possibile, ottenendo anche benefici importanti come la riduzione della dipendenza dall’import di fonti fossili, e favorendo crescita economica locale e occupazione.

Dunque, grazie anche ai diversi sistemi incentivanti ancora operativi, a fine 2014 in Germania si è installata una superficie di collettori solari termici di 18,4 milioni di metri quadrati (2.025.000 impianti), pari a circa 13 GW termici.

Se si parla di potenziale importante in Germania, figuriamoci quanto sia possibile fare anche da noi dove per 6 od 8 mesi all'anno potremmo avere acqua calda sanitaria gratuita e dove c'è forte richiesta di calore di processo a bassa e media temperatura. Non abbiamo ancora i dati del 2014 per l’Italia. Ma possiamo ricordare che per quanto riguarda il 2013 il nostro paese aveva un installato di collettori solari pari a 3.649.130 m2 (2,5 GWh termici), attestandosi al quarto posto in UE27, dopo Germania, Austria e Grecia (entrambe sui 4,1 milioni di m2). Ma il potenziale indicato per il 2020 è ancora molto lontano.