Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Solare termico e integrazione con boiler elettrico: la convenienza aumenta

Dopo aver fatto una simulazione sui tempi di ritorno di un impianto solare termico abbinato a una caldaia a gas, vediamo ora il caso dell'integrazione con l'elettricità. Il più elevato costo dell’energia elettrica rispetto al gas, a parità di kWh termici prodotti, rende il solare termico una scelta ancora più conveniente se integrata con un boiler elettrico.

In un precedente articolo (Solare termico e caldaia a gas: costi e risparmi) si è esaminato il caso di un impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria a servizio di una utenza singola, nell’ipotesi che la tecnologia di integrazione fosse una caldaia alimentata a gas naturale.
In questo esempio, invece, si analizzeranno costi e risparmi legati all’adozione di un impianto solare termico in combinazione con un boiler elettrico. Per facilitare il confronto con i risultati del caso  precedentemente, si manterranno le principali ipotesi iniziali allora introdotte che, per facilità di lettura, sono qui riassunte:

  • superficie lorda dell’impianto solare: 4 m2
  • costo di investimento “chiavi in mano” – Scenario basso: 3.200 € (800 €/m2)
  • costo di investimento “chiavi in mano” – Scenario alto: 4.800 € (1.200 €/m2)
  • due possibili incentivi: detrazione fiscale e conto termico (vedi tabella)

Si ricorda che, in questo calcolo semplificato, non sono considerati gli effetti finanziari dovuti al fatto che gli incentivi sono corrisposti in un certo lasso di tempo ...