Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Economia della sufficienza: ciò che manca nell'agenda per Rio...

Berlino, 21 e 22 Maggio 2012

In occasione dei 65 anni di Wolfgang Sachs, Wuppertal Institut e Fondazione Heinrich Böll dedicano un seminario a questo pensatore critico, nonchè autore coraggioso. La due giorni si svolgerà a Berlino il 21 e 22 Maggio prossimi presso la Fondazione Heinrich Böll, Schumanstr. 8.

Costruire una “economia verde” sembra essere la ricetta dominante contro diverse crisi del capitalismo, tra le quali il cambiamento climatico e lo scarseggiare delle risorse. Eppure, le sole strategie dell’efficienza e della biocompatibilità non basteranno per raggiungere la sostenibilità perchè esse generano effetti rebound (rimbalzo) e stimolano la crescita economica. Quindi ci sono limiti anche per la “crescita verde”.
Possiamo concepire un’economia e istituzioni economiche al servizio dei bisogni e del patrimonio degli esseri umani senza incorporare la necessità della crescita? Che tipo di cambiamenti politici, mentali e individuali richiede un’economia della sufficienza? E quali sono le prospettive e le politiche per mettere in pratica tale economia?
In particolare, tre dimensioni richiedono un approfondimento. Primo: come definire dei “limiti di godimento” che fungano da argini – per esempio, limiti al tempo di lavoro, alla velocità, alla distanza, alle finanze, al ricambio delle merci. Secondo: come introdurre nell’economia i diritti degli esseri umani e quelli della natura, andando al di là del puro interesse individuale. Terzo: come favorire modi di produrre basati sui “social commons” (reti sociali) e come aiutarli a prosperare.

Il simposio sarà un’occasione di riflessione per 80 ospiti invitati, tra i quali Leonardo Becchetti, Eduardo Gudynas, Tim Jackson, Ashok Khosla, Richard B. Norgaard, Vandana Shiva (programma finale)
Lingue ufficiali: inglese e tedesco

Per informazioni scrivere a Kristina Wagner, o contattarla +49 30 28 09 54 94.